FORGOT YOUR DETAILS?

Sport a Torino. Cosa va fatto.

venerdì, 26 febbraio 2016 by

Venerdì 26 febbraio si è svolta a Torino la seconda iniziativa di #Share2016, dedicata allo sport come strumento di welfare e partecipazione. Il nostro laboratorio politico si occupa di politiche sociali sotto le varie sfaccettature e non a caso ha deciso di iniziare il suo percorso di approfondimento dallo sport, inteso come veicolo di educazione,

Torino non ama Torino. È una frase provocatoria ma mi sembra che rappresenti il sentire di molti nostri concittadini. Non è solo questione di modestia sabauda, abitudine al basso profilo, dedizione silenziosa al lavoro, eredità del rigore militare. E’ qualcosa di più. E’ vivere con un po’ di fatica la naturale transizione da un’epoca ad

VILLAGGIO GLOBALE

venerdì, 25 settembre 2015 by

Diciottenni che dissodano orti, ingegneri in pensione che inventano soluzioni tecnologiche per il Terzo Mondo, signore che selezionano vestiti per i poveri, amici, tanti amici, che ogni giorno restituiscono cibo, denaro, attrezzature informatiche, macchine da cucire ecc. Questo è uno schizzo di ciò che accade al VillaggioGlobale del Sermig di Cumiana (TO). Una fucina di

HAI TAGLIATO UN ALBERO: PIANTANE DUE

sabato, 15 agosto 2015 by

Non occorre andare in Amazzonia per assistere al fenomeno della deforestazione Butea, nord-est della Romania. Fino a cinque anni fa questo piccolo villaggio di 4.000 abitanti, vantava un bosco di 500 ettari. Oggi gli ettari sono solo più 300. Un disboscamento indiscriminato, che ha i tratti del saccheggio e della rapina, perpetrato ai limiti della

L’arte di Comunicare in Politica

lunedì, 18 maggio 2015 by

“I politici non dicono mai la verità”, “i politici parlano in politichese”, “la politica è finzione”, “è un mondo di plastica”.  Sono alcune delle frasi che si sentono spesso in bocca al cittadino medio, insoddisfatto dalla propria classe dirigente e nutrito dalle ondate di antipolitica. Sono solo luoghi comuni o c’è un fondo di verità?

Chiamiamo le cose con il loro nome: le continue morti di migranti nel Canale di Sicilia sono una vera e propria STRAGE. Che dovrebbe scuotere le nostre coscienze quanto le vittime dei terremoti o degli tsunami, degli attacchi terroristici o delle guerre. Un’ondata umana si sta spostando dal sud del mondo (un sud fisico o

Cantiere Democrazia

sabato, 21 febbraio 2015 by

Sabato 14 febbraio abbiamo organizzato a Torino un incontro sulla democrazia, su iniziativa di due associazioni culturali, Popolari del Piemonte e Libertà e Giustizia di Torino. Davanti a più di 100 persone, Guido Bodrato, Giorgio Tonini e Gustavo Zagrebelsky hanno discusso delle riforme in atto, (legge elettorale, bicameralismo, Titolo V della Costituzione), del ruolo e

I NAZIONALISMI MINANO L’EUROPA

sabato, 27 dicembre 2014 by

Ieri sera ho seguito un documentario di Rai Storia sul libro “Cuore” di Edmondo De Amicis, in cui si raccontava come il popolo e la nazione italiana siano cresciuti nell’800 risorgimentale intorno a questo libro, al Pinocchio di Carlo Collodi e a figure come Mazzini e Garibaldi. Concetti come “nazione”, “patria”, “popolo”, che di lì

La coscienza di un popolo

martedì, 19 agosto 2014 by

Risvegliare la coscienza non è solo un’operazione individuale ed interiore che cambia la nostra storia personale. Il risveglio di tante coscienze può portare ad un cambiamento sistemico che incide sulla società e la politica nel suo insieme. Ciascuno di noi ha infatti il potere di fare alcune scelte che influenzano fortemente quella che può essere

Dopo una violenta campagna elettorale piena di insulti, urla e cupe evocazioni storiche (da Hitler ai tribunali del popolo) finalmente il 25 maggio si sono svolte le elezioni Europee, Regionali (in Piemonte ed Abruzzo) e Comunali (più di 4.000 Comuni italiani). L’esito è stato sorprendente, anche a causa degli errori dei sondaggisti: sebbene fosse stato

La coscienza lavora anche in politica

lunedì, 23 settembre 2013 by

In politica la coscienza è un attore di primo piano, sia a livello individuale nell’animo di ogni politico, sia a livello collettivo, all’interno dei corpi intermedi, come i partiti, i sindacati, le associazioni. Quando si smette di ascoltare la coscienza, che si sia o meno credenti come ci insegna Papa Francesco, l’intera società ne patisce

RISVEGLIARE LA PASSIONE CIVILE 

mercoledì, 17 luglio 2013 by

Il mio approdo alla politica è avvenuto all’età di 27 anni, in occasione della nascita del Partito Democratico. Da allora ho vissuto l’impegno in politica come una forma di “volontariato civile”, naturale evoluzione del volontariato sociale che avevo praticato in precedenza. Ho interpretato questo passaggio dall’ambito sociale (mi occupavo di cooperazione allo sviluppo, accoglienza agli

TOP